image005I progetti di quest’area hanno come obiettivo fare acquisire allo studente la padronanza della lingua italiana come ricezione e come produzione, scritta e orale.
La padronanza della lingua italiana è alla base di ogni forma di comunicazione ed è comune a tutti i contesti di apprendimento. Il possesso sicuro della lingua italiana è indispensabile per esprimersi, per comprendere e avere relazioni con gli altri, per far crescere la consapevolezza di sé e della realtà, per agire adeguatamente in una pluralità di situazioni comunicative ed esercitare pienamente la cittadinanza.
Le competenze messe in gioco nei vari progetti sono riconducibili tutte all’Asse dei linguaggi: padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi per gestire l’interazione comunicativa verbale in vari contesti; leggere, comprendere ed interpretare testi scritti di vario tipo; produrre testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi.

 

 

Elenco progetti cultura umanistica…

 

A conclusione dei Giochi Virgiliani, gli studenti del Liceo Leopardi-Majorana di Pordenone e del Liceo Canova di Treviso si sono impegnati nella redazione del commento ai passi del libro VII dell’Eneide (647-817) relativi al catalogo dei popoli italici.

Per realizzare tale prodotto essi si sono avvalsi degli strumenti presentati durante il percorso, quali il commento di Servio, i lessici e i repertori. Ecco il prodotto del loro lavoro…

Angela Cameo era una maestra a cui, nel 1938, fu proibito di insegnare: era ebrea! Il 4 aprile 1943 sfuggì all’arresto da parte della milizia nazista e, finita la seconda guerra mondiale, poté ritornare all’amato insegnamento. La classe 4FU ha ricostruito la sua storia e l’ha presentata martedì 14 maggio agli studenti della 3D della Scuola secondaria di primo grado “P.P. Pasolini” (prof. Marika Stocco), in forma di intervista simulata.